RSS

Google pensa alle password audio

17 Feb

Google ha messo le mani su SlickLogin, azienda israeliana specializzata in applicazioni che permettono il login – ossia l’accesso – attraverso password audio o sonore.

Il funzionamento di una password audio è abbastanza semplice: da un’app installata su un dispositivo mobile (smartphone o tablet) si analizza un segnale audio emesso da un computer dotato di altoparlanti. Quello specifico segnale deve corrispondere a quello generato dinamicamente da un altro computer in un preciso istante. In pratica il procedimento è simile a quello che, ad esempio, genera certe password temporanee emesse da una banca per confermare le operazioni di Internet Banking, la differenza è che – invece di inserire un codice alfanumerico, ricevuto via SMS o ottenuto da un token – si deve confermare un suono.

 
Commenti disabilitati su Google pensa alle password audio

Pubblicato da su 17 febbraio 2014 in Internet, security

 

Tag: , , , , , ,

I commenti sono chiusi.

 
<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: