RSS

Fa spendere anche da spento

08 Feb

Che un elettrodomestico lasciato in standby (ad esempio la TV spenta dal telecomando e non con l’interruttore) continui a consumare corrente è ormai risaputo. Ma che il PC ne consumasse anche da spento è un fatto decisamente meno noto, sottolineato dal numero di febbraio di AF Digitale.

“Nella stragrande maggioranza dei casi la motherboard finge solamente di essere spenta, ma mantiene attivi alcuni circuiti. Senza contare infine l’eventualità, non presa in considerazione in questa sede, della presenza di periferiche USB “poco intelligenti” sempre collegate al PC, che continuano imperterrite a esigere un approvvigionamento energetico nonostante il computer sia spento”.

Io da tempo utilizzo una “ciabatta” (presa multipla) con interruttore che blocca l’alimentazione a pc, periferiche e router.  Anche perché, come sottolinea AF Digitale, “i consumi da spento che abbiamo rilevato si aggirano mediamente sui 2-3 watt. Sempre volendo ragionare per ordini di grandezza, vuol dire che nella bolletta energetica italiana ci sono qualcosa come 30-40 megawatt impegnati per tenere spenti i circa 13 milioni di desktop installati: cioè 56 milioni di euro al vento”.

 
4 commenti

Pubblicato da su 8 febbraio 2008 in computer, news, tecnologia

 

4 risposte a “Fa spendere anche da spento

  1. zoe

    9 febbraio 2008 at 16:50

    a dir poco bastardi, eh?

     
  2. Alfredo

    9 febbraio 2008 at 17:01

    Basta saperlo…

     
  3. aghost

    9 febbraio 2008 at 17:16

    precisiamo, non al vento ma nelle capienti casse dell’Enel 🙂

     
  4. db

    10 febbraio 2008 at 09:25

    E’ solo questione di consapevolezza, non ci sono espedienti gonfiabolletta: questi dispositivi, come molti elettrodomestici (che per comodità molto spesso vengono spenti solo con il telecomando) consumano corrente elettrica anche quando non vengono utilizzati.
    Come ogni problema, conoscerlo serve ad affrontarlo.

     
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: