RSS

Archivi tag: microsoft

Don’t WannaCry

Se quest’immagine non vi è nuova – perché è comparsa su un vostro computer – probabilmente avete già familiarizzato con il nuovo incubo informatico WannaCry, in cui le vittime vengono colpite da un ransomware (un software malevolo che, una volta installatosi, cripta i file presenti sul computer, che possono essere “liberati” solo dietro pagamento di un riscatto, il ransom appunto). Dentro WannaCry c’è l’exploit di vulnerabilità Eternal Blue, sviluppato dalla NSA, l’intelligence americana, e in seguito trafugato da un gruppo che si cela sotto il nome Shadow Brokers. Alla base c’è quindi la possibilità di sfruttare una vulnerabilità dei sistemi Windows, che però Microsoft aveva già scoperto e “tappato” con alcuni aggiornamenti, disponibili online.

Di conseguenza, i computer infetti sono macchine Windows non adeguatamente aggiornate. E là fuori esistono ancora tanti, troppi computer ancora dotati di Windows XP, escluso dagli aggiornamenti Microsoft da tre anni, ma ciò nonostante ancora pesantemente presente nel mondo, tanto da “costringere” il produttore a pubblicare – insieme agli update per i sistemi supportati – un aggiornamento di sicurezza straordinario anche per chi non ha ancora abbandonato questo sistema operativo in circolazione dall’ottobre 2001.

Aggiornate i vostri computer, effettuate backup, aggiornateli con la maggior frequenza possibile e conservateli in sicurezza. Saranno la vostra ancora di salvezza in caso di infezione. L’altro consiglio, a monte, è a carattere preventivo: non cliccate su link o allegati veicolati da mail di cui non siete assolutamente sicuri.

E’ questo ciò che accade quando si sottovaluta l’importanza degli aggiornamenti e la vetustà di sistemi che non vengono adeguati perché “finora ha sempre funzionato bene così”.

 
1 Commento

Pubblicato da su 13 maggio 2017 in security

 

Tag: , , , , , , , ,

Excel e Calc hanno contaminato molti studi scientifici

13059_2016_1044_Fig1_HTML[1]

Genome Biology ha pubblicato un articolo su uno studio di un team di ricercatori australiani che hanno rivelato come, nel campo della genetica, moltissimi studi scientifici contengano errori dovuti all’utilizzo di Microsoft Excel. Sono stati analizzati circa 3.600 studi genetici pubblicati da autorevoli riviste scientifiche con i relativi file allegati, in cui sono presenti tabelle che elencano i geni utilizzati.

A programmatic scan of leading genomics journals reveals that approximately one-fifth of papers with supplementary Excel gene lists contain erroneous gene name conversions.

Dall’analisi è emerso che un quinto degli studi pubblicati e corredati da allegati in Excel contengono errori, generati dal formato applicato automatica alle celle che contengono i nomi dei geni, indicati con abbreviazioni. I due esempi illustrati chiariscono come sia possibile generare questo tipo di errori: il gene “Membrane-Associated Ring Finger (C3HC4) 1, E3 Ubiquitin Protein Ligase” viene abbreviato con MARCH1, mentre il gene “Septina 2” come SEPT2. Impostato in inglese, Excel li converte automaticamente in date (1 marzo, 2 settembre).

Per ovviare all’inconveniente, chi utilizza il file Excel dovrebbe impostare impostare il formato testo di una colonna prima di compilarne le celle con quel tipo di dati. Il problema, oltre che con Excel, si presenta anche con le applicazioni Calc di LibreOffice e OpenOffice, mentre pare che nei file creati con Fogli di Google (Google Sheets) le conversioni automatiche non vengano applicate (nemmeno se aperti successivamente da Excel o Calc).

Formattare preventivamente le celle in cui devono essere scritti dati così come li vogliamo è una buona regola da applicare sempre, non solo in campo scientifico.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 30 agosto 2016 in news

 

Tag: , , , , , , , , ,

LinkedIn will be Microsoft

MicrosoftLinkedin

Quando Microsoft fa la spesa, fa le cose in grande. Adesso si accinge ad acquistare LinkedIn per 26 miliardi di dollari. A quanto mi risulta è l’operazione finanziaria più importante mai svolta da Microsoft, non solo dal punto di vista finanziario, poiché ci fa intuire che la sua strategia integrerà il social network, con i suoi 433 milioni di utenti, con le sue linee di business come gli applicativi Dynamics, Office 365, la comunicazione di Skype.

LinkedIn si è finora focalizzato sullo sviluppo di contatti professionali (mentre Facebook ha sempre mantenuto un approccio generalista). Resta da capire in che misura Microsoft intenderà valorizzarlo. O monetizzarlo.

 
Commenti disabilitati su LinkedIn will be Microsoft

Pubblicato da su 13 giugno 2016 in business

 

Tag: , , , , ,

Windows 10 su 300 milioni di device (Microsoft, ti piace vincere facile eh?)

CatturaWin10

Grande soddisfazione per Microsoft aver raggiunto, con Windows 10, il considerevole traguardo dei 300 milioni di dispositivi che ne fanno uso… Grazie tante, ci sarei arrivato anch’io con l’aggiornamento che fa tutto da solo, talvolta senza chiedere nulla all’utente!

 
Commenti disabilitati su Windows 10 su 300 milioni di device (Microsoft, ti piace vincere facile eh?)

Pubblicato da su 6 maggio 2016 in news, News da Internet

 

Tag: , , ,

Windows 10 ovunque, la nuova missione di Microsoft

Windows_10_One_OS_Wide[1]

Confermando quanto anticipato a settembre, Microsoft ieri ha presentato Windows 10. Il successore di Windows 8 si chiama così per ostentare un notevole passo in avanti rispetto alla precedente generazione. L’obiettivo è quello di arrivare ad un sistema operativo che sia realmente fruibile da dispositivi di dimensioni e caratteristiche differenti: computer, notebook, laptop, tablet e smartphone innanzitutto, ma sarà la base di altre novità che si preannunciano molto interessanti.

Con Windows 10 si registra il ritorno del menu Start, che può essere anche ridimensionato e ampliato a tutto schermo per essere utilizzato con l’interfaccia a riquadri già vista nella versione precedente e su Windows Phone, versione mobile che sparirà per convergere nel nuovo sistema operativo. In base a questa convergenza di versioni, su Windows 10 arriva anche Cortana, l’assistente vocale (il collega di Siri di Apple). Fra le novità c’è un nuovo browser che al momento viene indicato con il nome di Spartan e l’app Xbox per collegarsi al proprio account e condividere i giochi presenti sulla console con il dispositivo dotato di Windows 10. Per agevolarne la diffusione, l’aggiornamento a Windows 10 sarà gratuito per gli utenti di Windows 8.1, Windows 7 e Windows Phone 8.1.

surface-hub-4jpg-64726f[1]Con l’occasione, Microsoft ha presentato inoltre due dispositivi, sempre basati sull’impiego del nuovo sistema operativo, ma orientati ad utilizzi differenti: il primo si presta ad un uso collettivo e condiviso e si chiama Surface Hub, un super display touchscreen da 84 pollici che può essere impiegato per riunioni (in sostituzione di un proiettore e per navigare su web), videoconferenze, oppure a scopo didattico come lavagna multimediale. Il secondo, forse più stuzzicante, destinato ad un utilizzo individuale, si chiama HoloLens ed è un paio di occhiali multimediali pensati per sfruttare una tecnologia a ologrammi e sovrapporre immagini 3D all’ambiente che circonda l’utente che li indossa. Gli impieghi sono svariati e vanno dalla progettazione all’intrattenimento.

E’ chiara l’intenzione di preparare un’invasione di Windows 10 in molte tipologie di dispositivi per arrivare in vari settori, realizzando un’unica piattaforma, con il proprio cloud (OneDrive) e un proprio marketplace, su cui tutti gli utenti Microsoft dovranno convergere.

 
Commenti disabilitati su Windows 10 ovunque, la nuova missione di Microsoft

Pubblicato da su 22 gennaio 2015 in cellulari & smartphone, computer, news, tecnologia

 

Tag: , , , , , , , , , , , ,

Non ci sono più i Nokia (di una volta)

lumia535-530

Il sospetto divenne certezza e venne il giorno in cui il marchio Nokia sparì dagli smartphone: due anni dopo l’acquisto della divisione mobile dell’azienda finlandese, Microsoft ha deciso di apporre solo il proprio brand sui nuovi apparecchi della gamma Lumia, a partire dal modello 535.

I Lumia sono qualcosa di diverso dai Nokia di un tempo, che venivano considerati i Cellulari per antomomasia. Quell’epoca è finita da anni e ora la sparizione del brand Nokia dal mercato è solo l’ultimo atto formale.

Una prece.

 
Commenti disabilitati su Non ci sono più i Nokia (di una volta)

Pubblicato da su 12 novembre 2014 in cellulari & smartphone, telefonia

 

Tag: , , , , , , , ,

Microsoft chi?

”Molti pensano che i nostri più grandi concorrenti siano Yahoo! o Bing. Ma il nostro più grande rivale nel settore dei motori di ricerca è effettivamente Amazon”

È quanto ha dichiarato Eric Schmidt – presidente di Googke – in occasione di un evento dedicato alle startup a Berlino.

Considerando che i due gruppi si sfidano anche nella logistica, la contrapposizione non potrà che ampliarsi…

 
Commenti disabilitati su Microsoft chi?

Pubblicato da su 14 ottobre 2014 in business, news

 

Tag: , , , , , , , ,

Windows, si salta alla 10

Windows 10

 

Avete ancora Windows XP? Non vi siete accorti che nel frattempo è uscito Windows Vista, Windows 7 e Windows 8, con l’update 8.1? O aspettavate la prossima versione ancora? Be’, scordatevi di Windows 9, perché Windows 10 sarà davvero rivoluzionario. Parola di Microsoft.

Però… un momento. Ma Windows 9 non è ancora uscito.

Perché presentano già Windows 10?

Si sono forse dimenticati di non aver ancora rilasciato la versione 9?

Assolutamente no, a Redmond sono molto più avanti di noi in tutti i sensi e – con sapiente strategia di marketing – hanno deciso che dopo Windows 8 si passerà direttamente a Windows 10, saltando un numero per evidenziare il notevole salto in avanti compiuto dal nuovo sistema innovativo. Che ripresenterà il menu Start – che era rimasto fino a Windows 7 – con programmi e applicazioni. Però sarà tutto nuovo!

Forse 😉

 
1 Commento

Pubblicato da su 30 settembre 2014 in news

 

Tag: , , ,

Windows ritornerà al Menu Start

Pare che Microsoft abbia deciso di cedere alle lagnanze degli utenti di Windows che rimpiangono il Menu Start . Dopo averlo reintrodotto in sordina su Windows 8.1, l’azienda avrebbe deciso di consolidarlo in Windows 9 (o come si chiamerà), con un pannello che mostra programmi e applicazioni a cui possono essere aggiungere altri pannelli con i box dell’interfaccia attuale (più adatta ai touchscreen). L’utente sarà messo in condizioni di scegliere quale interfaccia utilizzare. Almeno quella.

 
1 Commento

Pubblicato da su 12 settembre 2014 in News da Internet

 

Tag: , , , , , , , ,

Nokia X2: un colpo al cerchio, uno alla botte

Nokia-X2_feat[1]

Microsoft ha presentato il nuovo Nokia X2, dotato di sistema operativo Android. A bordo sono presenti servizi e app come Outlook.com, Skype e OneDrive. Non potendo integrare Explorer nel sistema operativo di casa Google, come browser offre Opera.

Il display è WGVA da 4,3 pollici , il processore è dual core (Qualcomm Snapdragon da 1,2 GHz), ha 1 GB di RAM, fotocamera frontale VGA e posteriore con sensore da 5 Megapixel, batteria da 1800 mAh e supporto al dual-SIM. Se è vero che costerà 99 euro, è altrettanto vero che – per essere uno smartphone low cost – si presenta con caratteristiche interessanti. Nella speranza che il prezzo accessibile non pregiudichi la qualità

 
Commenti disabilitati su Nokia X2: un colpo al cerchio, uno alla botte

Pubblicato da su 24 giugno 2014 in cellulari & smartphone

 

Tag: , , , , , , ,

Nokia in via di estinzione

Nokia-supplier[1]

La definitiva acquisizione di Nokia da parte di Microsoft, che sarà perfezionata in questi giorni, porterà alla ridenominazione di tutte le attività legate a Nokia Oy (Nokia Corporation), che prenderà il nome di Microsoft Mobile Oy.

Alcuni rumors prevedono però anche il brand Nokia possa presto scomparire completamente dal mercato, lasciando il posto – su cellulari e smartphone – a Microsoft Mobile. Se anziché un avvicendamento graduale scegliesse un cambio repentino, Microsoft sacrificherebbe un nome storico per segnare il territorio nel mondo della comunicazione mobile. Nei mercati consolidati non sono pochi gli utenti fidelizzati che continuano ad apprezzare le qualità telefoniche dei dispositivi Nokia e in quelli in via di sviluppo il marchio finlandese è molto diffuso. Farlo sparire, scommettendo e puntanto tutto sul marchio Microsoft, potrebbe essere una mossa azzardata.

 
Commenti disabilitati su Nokia in via di estinzione

Pubblicato da su 23 aprile 2014 in business, cellulari & smartphone

 

Tag: , , , , , , , , ,

Lo sfondo storico di uno sfondo storico

WindowsXPsfondo

C’è chi l’ha sostituito subito e chi l’ha mantenuto immutato, per dodici anni, ad ospitare collegamenti, file e cartelle: è Bliss, lo sfondo predefinito del desktop di Windows XP, un’immagine che molti hanno pensato fosse artificiale, di fantasia, o ritoccata.

L’autore della foto, Chuck O’Rear , racconta di averla scattata nella Napa Valley nel 1996, su pellicola Fuji e con tecnologia analogica. Se la storia di questa immagine vi incuriosisce – e avete circa 9 minuti di tempo per soddisfare tale curiosità – potete scoprirla in un video (in inglese) realizzato da Microsoft.

 

 
Commenti disabilitati su Lo sfondo storico di uno sfondo storico

Pubblicato da su 14 aprile 2014 in curiosità

 

Tag: , , , , , , ,

Windows 8.1, è giunta la tua ora

Windows81download

Se siete utenti di Windows 8 e volete il ritorno della barra di avvio con il pulsante Start, un’interfaccia Start più flessibile, Internet Explorer 11, l’integrazione cloud di SkyDrive, un cestino di app gratuite (le nuove versioni di Fotografie e Fresh Paint, il nuovo Movie Moments per il montaggio di filmati), allora è venuto il momento di scaricare Windows 8.1.

 
Commenti disabilitati su Windows 8.1, è giunta la tua ora

Pubblicato da su 17 ottobre 2013 in computer

 

Tag: , , , ,

Punti di vista

GiglioConcordia2013Maps

Da un confronto superficiale delle foto satellitari dell’Isola del Giglio pubblicate da Google e Bing, si direbbe che Microsoft guarda al futuro. O al passato.

 
Commenti disabilitati su Punti di vista

Pubblicato da su 18 settembre 2013 in news

 

Tag: , , , , , , , , ,

Scoperte dell’acqua calda: Android era il “piano B” di Nokia

Nokia-Lumia-Nexus-4S_030412

Tutti in queste ore mostrano grande stupore nel leggere dal New York Times che Nokia, prima di diventare una divisione mobile di Microsoft, avesse valutato la possibilità di adottare Android – anziché Windows Mobile – sui propri smartphone, nonostante un accordo che prevedeva appunto l’utilizzo del sistema operativo di Microsoft. Accordo che però – prima dell’operazione di acquisto di Nokia da parte dell’azienda americana – era a termine, con scadenza prevista nel 2014.

Ma di cosa ci si stupisce? Questa stessa notizia circola da oltre un anno, come testimoniato ad esempio dall’italiano HDBlog (da cui ho preso l’immagine) e ribadito da Forbes. Quindi dov’è lo scoop? Di che novità stiamo parlando?

 
2 commenti

Pubblicato da su 16 settembre 2013 in business, cellulari & smartphone, news

 

Tag: , , , ,

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: