RSS

Archivi tag: android

Nokia vuole tornare per distinguersi

screenshot_20170119-194158-11

Stando a quanto pubblica NPU, pare che Nokia abbia in preparazione un supertablet con display da 18,4 pollici. L’informazione emerge dai test di GFXBench, in particolare dalla scheda relativa ad un dispositivo che non riporta il nome Nokia, ma che sarebbe notato di Android 7.0 FIH Edition. FIH Mobile Limited (gruppo Foxconn) è l’azienda cinese che produrrà i nuovi dispositivi Nokia per conto del partner finlandese HMD Global.

Decisamente non tascabile, se fosse dust-resistant e waterproof potrebbe essere interessante per ambienti di lavoro “esigenti”, in cui non è necessario dotarsi di un tablet PC industriale, ma è comunque gradita una certa robustezza.

 

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 23 gennaio 2017 in tablet

 

Tag: , , , , ,

Google Plus è ancora vivo, per chi non lo ricordasse

googleplus2017

E’ meraviglioso pensare all’affetto con cui viene tenuto in vita Google Plus (Google+), il social network di casa Google che vanta miliardi di membri (secondo alcuni si tratterebbe di oltre tre miliardi di account), molti dei quali inconsapevoli (avendo accettato l’iscrizione mentre configuravano il proprio account Android su tablet o smartphone, oppure mentre aderivano ad altri servizi del gruppo, da Gmail).googleunicoaccount

Nelle scorse ore sono state annunciate alcune novità: torneranno gli Eventi (ma solo al di fuori della G Suite dedicata al mondo business), i “commenti responsabili” (quelli ritenuti inutili verranno nascosti), la possibilità di applicare nuovi filtri alle immagini. A parte quest’ultima caratteristica, nulla di realmente sostanzioso, e d’altronde è già molto ricordarsi dell’esistenza di questo social network lasciato alla deriva (non sono parole mie, le ha scritte Chris Messina, uno dei suoi “padri”, avendovi lavorato come user experience designer).

Mi era già capitato di scriverne e lo ribadisco:

è nato troppo tardi per fare concorrenza a Facebook senza avere reali caratteristiche distintive e, per come è stato realizzato ed evoluto (poco), non può che rimanere molte lunghezze alle spalle del leader

 

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 20 gennaio 2017 in news

 

Tag: , , , , , , ,

Google prova a lanciare il font universale (e a superare Unicode?)

Noto è il nome di un nuovo font presentato da Google e realizzato in collaborazione con Monotype nell’ambito di un progetto durato cinque anni: potrà essere utilizzato per la maggior parte delle lingue e degli alfabeti del mondo, risolvendo i problemi di incompatibilità dei caratteri speciali che possono generare testi con fastidiosi simboli sostitutivi rettangolari (esempio: ), soprannominati Tofu perché richiamano visivamente del pezzi di Tofu (non per tutti: per me sono sempre stati degli asettici quadrettini). Il font viene reso disponibile con licenza Open Font License ed è liberamente scaricabile e utilizzabile senza limitazioni:

Oltre a risolvere l’annoso e sentito disagio dato dal Tofu problem, Noto permetterà a Google di diffondere i suoi servizi anche a utenti di Paesi che utilizzano lingue e alfabeti poco diffusi. Alla nuova famiglia di font (un pacchetto da 472,6 MB), tuttora in evoluzione, appartengono finora 110.000 caratteri differenti e utilizzabili in oltre 800 lingue e 100 alfabeti, coprendo praticamente ogni simbolo riconosciuto a livello Unicode (e forse puntando a superarlo nel ruolo di standard). Verosimilmente Noto potrebbe comunque essere il protagonista grafico del nuovo Andromeda OS, il sistema operativo in cui dovrebbero confluire le voluzioni di Android e Chrome OS.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 10 ottobre 2016 in news

 

Tag: , , , , , , , , , , , ,

RoboHon, Android non solo di nome

Non so se sia la nuova frontiera del mondo dello smartphone, ma questo RoboHon di Sharp come tecnogiocattolo è carino. Appena scoprirò cosa può fare di utile vi saprò dire. Se non altro qui il nome Android ha senso compiuto.

 
Commenti disabilitati su RoboHon, Android non solo di nome

Pubblicato da su 8 ottobre 2015 in news

 

Tag: , , , , ,

Domande sulla notizia del giorno

ditomediowhatsapp

Ma la notizia è l’inserimento in WhatsApp dell’emoticon con il dito medio, oppure la censura di questa primizia sui dispositivi Apple?

E perché nessuno, invece, parla degli aggiornamenti di Telegram, che si occupa di cose meno “aggressive”?

novitàtelegram

Comunque molti ignorano BBM, che funziona benissimo e non si perde in queste stupidaggini.

Cattura

 

 

 

 
Commenti disabilitati su Domande sulla notizia del giorno

Pubblicato da su 31 luglio 2015 in News da Internet

 

Tag: , , , , , ,

Nokia riparte dal tablet

nokia_n1_perspectives_-_app[1]

Ceduto a Microsoft il business degli smartphone, la cara vecchia Nokia torna a sfoggiare il suo marchio per farci sapere che rimane sul mercato per quanto riguarda i tablet e presenta il nuovo modello N1 dotato di sistema operativo Android (in versione 5.0 Lollipop con interfaccia Nokia Z Launcher).

Non strabilianti, ma interessanti, le caratteristiche principali: monoscocca in alluminio, display da 7.9 pollici, spessore di 6,9 mm, un processore quad-core Intel Atom 2.4 Ghz, due fotocamere (posteriore da 8 Megapixel, anteriore da 5 Megapixel), Ram da 2 GB, memoria interna da 32 GB, porta simmetrica USB 2.0 Type-C e altoparlanti stereo da 0,5 watt. Il debutto sul mercato è previsto in Cina per il primo trimestre 2015 e verrà realizzato – spiega l’azienda – da un partner che si occuperà di produzione, distribuzione e commercializzazione. Il partner è Foxconn, che produce componenti e dispositivi elettronici per la maggior parte delle grandi aziende che operano nel mondo dell’elettronica.

 
1 Commento

Pubblicato da su 18 novembre 2014 in tablet, tecnologia

 

Tag: , , , , ,

Nokia X2: un colpo al cerchio, uno alla botte

Nokia-X2_feat[1]

Microsoft ha presentato il nuovo Nokia X2, dotato di sistema operativo Android. A bordo sono presenti servizi e app come Outlook.com, Skype e OneDrive. Non potendo integrare Explorer nel sistema operativo di casa Google, come browser offre Opera.

Il display è WGVA da 4,3 pollici , il processore è dual core (Qualcomm Snapdragon da 1,2 GHz), ha 1 GB di RAM, fotocamera frontale VGA e posteriore con sensore da 5 Megapixel, batteria da 1800 mAh e supporto al dual-SIM. Se è vero che costerà 99 euro, è altrettanto vero che – per essere uno smartphone low cost – si presenta con caratteristiche interessanti. Nella speranza che il prezzo accessibile non pregiudichi la qualità

 
Commenti disabilitati su Nokia X2: un colpo al cerchio, uno alla botte

Pubblicato da su 24 giugno 2014 in cellulari & smartphone

 

Tag: , , , , , , ,

Nokia in via di estinzione

Nokia-supplier[1]

La definitiva acquisizione di Nokia da parte di Microsoft, che sarà perfezionata in questi giorni, porterà alla ridenominazione di tutte le attività legate a Nokia Oy (Nokia Corporation), che prenderà il nome di Microsoft Mobile Oy.

Alcuni rumors prevedono però anche il brand Nokia possa presto scomparire completamente dal mercato, lasciando il posto – su cellulari e smartphone – a Microsoft Mobile. Se anziché un avvicendamento graduale scegliesse un cambio repentino, Microsoft sacrificherebbe un nome storico per segnare il territorio nel mondo della comunicazione mobile. Nei mercati consolidati non sono pochi gli utenti fidelizzati che continuano ad apprezzare le qualità telefoniche dei dispositivi Nokia e in quelli in via di sviluppo il marchio finlandese è molto diffuso. Farlo sparire, scommettendo e puntanto tutto sul marchio Microsoft, potrebbe essere una mossa azzardata.

 
Commenti disabilitati su Nokia in via di estinzione

Pubblicato da su 23 aprile 2014 in business, cellulari & smartphone

 

Tag: , , , , , , , , ,

Nokia X, lo smartphone Android… ma non troppo

nokia_x_leak

Trovo molto interessante la nuova gamma di smartphone dual sim denominata Nokia X: si tratta di una famiglia che, per caratteristiche e prezzo, si pone sul mercato su un gradino inferiore ai Lumia ed è composta dai primi apparecchi Android della casa finlandese ormai vicina alla definitiva acquisizione da parte di Microsoft.

Il sistema operativo a bordo di questi dispositivi, però, non sarà identico a quello che siamo abituati a vedere su altri smartphone: è una versione di Android con interfaccia grafica personalizzata (con molti punti in comune con quella chiamata Metro di Windows Phone) e da cui Nokia ha scorporato alcune feature di Google, per favorire l’utilizzo delle proprie e di quelle targate Microsoft.

Niente Play Store (c’è già il Nokia Store) o Google Maps (c’è Here), per capirci, ma rimarrà la possibilità di utilizzare applicazioni di sviluppatori indipendenti installate da file APK (ma sempre al netto di servizi made by Google). E sarà possibile pagare utilizzando il credito telefonico della SIM. Vedremo come sarà accolto dal mercato…

 
Commenti disabilitati su Nokia X, lo smartphone Android… ma non troppo

Pubblicato da su 24 febbraio 2014 in cellulari & smartphone

 

Tag: , , , ,

La butto lì…

Google rileva Nest e mira alla domotica. Pronti alle case intelligenti con comando vocale, magari mediato da Android?

 
1 Commento

Pubblicato da su 14 gennaio 2014 in business, tecnologia

 

Tag: , , , , , , ,

Samsung Galaxy Round ha il display curvo

SamsungGalaxyRoundInHand

Si chiama Galaxy Round il primo smartphone Samsung con display curvo Full HD (1080p) Super AMOLED. L’annuncio è stato pubblicato sul blog aziendale Samsung Tomorrow.

In verità il Round sembra un phablet (termine che indica l’anello di congiunzione tra lo smartphone e il tablet), vista la diagonale da 5,7 pollici. Oltre ad un ottimo grip, il produttore coreano ne decanta il Roll Effect, che consente all’utente di vedere, anche quando lo smartphone è in stadby, alcune “informazioni base” (ad esempio data, ora, chiamate perse, carica residua della batteria).

Interessanti le altre caratteristiche: processore quad core da 2,3 GHz, 3 GB di RAM, memoria interna da 32 GB, fotocamera principale da 13 Megapixel, batteria da 2.800mAh.

Verrà lanciato domani in Corea del Sud con Android 4.3 ad un prezzo sconosciuto.

 

 
2 commenti

Pubblicato da su 9 ottobre 2013 in cellulari & smartphone, news

 

Tag: , , , , ,

America’, fàcce ride

Un simpatico estratto da un botta-e-risposta durante il Gartner Symposium ITxpo 2013 di Orlando:

David Willis (analista di Gartner):

Se intervistassimo persone di questo pubblico, direbbero che Google Android non è la loro piattaforma principale […] Quando si parla di Android, la gente dice “aspetta un minuto, Android non è sicuro”

Eric Schmidt (presidente di Google):

Non è sicuro? E ‘più sicuro di iPhone!

Hanno riso in molti. Ma c’era poco da ridere…

 
1 Commento

Pubblicato da su 8 ottobre 2013 in news

 

Tag: , , , , , ,

Scoperte dell’acqua calda: Android era il “piano B” di Nokia

Nokia-Lumia-Nexus-4S_030412

Tutti in queste ore mostrano grande stupore nel leggere dal New York Times che Nokia, prima di diventare una divisione mobile di Microsoft, avesse valutato la possibilità di adottare Android – anziché Windows Mobile – sui propri smartphone, nonostante un accordo che prevedeva appunto l’utilizzo del sistema operativo di Microsoft. Accordo che però – prima dell’operazione di acquisto di Nokia da parte dell’azienda americana – era a termine, con scadenza prevista nel 2014.

Ma di cosa ci si stupisce? Questa stessa notizia circola da oltre un anno, come testimoniato ad esempio dall’italiano HDBlog (da cui ho preso l’immagine) e ribadito da Forbes. Quindi dov’è lo scoop? Di che novità stiamo parlando?

 
2 commenti

Pubblicato da su 16 settembre 2013 in business, cellulari & smartphone, news

 

Tag: , , , ,

Prove tecniche di smartwatch

SamsungGalaxyGear

E mentre Google aspetta (come Apple, del resto), lo smartwatch lo presenta Samsung, all’IFA di Berlino. E, dopo averlo visto, capisco chi preferisce aspettare!

Perché dico questo? Perché il Galaxy Gear è limitato da tanti fattori: al momento può essere utilizzato solo in appoggio complementare a smartphone e tablet (come i Galaxy Note 3 e Note 10.1), di cui è una sorta di telecomando, mentre se lo intendiamo come un dispositivo Android a se’ stante è… poco più di un orologio dotato di display AMOLED da 1,63 pollici con risoluzione 320×320, fotocamera da 1,9 megapixel, accelerometro. Il processore è da 800 MHz, la RAM è di 512 MB e la memoria è di 4 GB.

Per la batteria viene dichiarata un’autonomia di 25 ore. Chi – come il sottoscritto – trova seccante dover ricaricare lo smartphone almeno una volta al giorno, ha già capito come la penso.

Giudizio critico: un bello studio preliminare per un vero smartwatch.

 
1 Commento

Pubblicato da su 5 settembre 2013 in tecnologia

 

Tag: , , , , ,

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: