RSS

Sono il signor Helpouts, risolvo problemi

06 Nov

Helpouts

E’ online Helpouts, pensata da Google come punto di incontro tra utenti che necessitano di aiuto o informazioni ed esperti in grado di dare loro una risposta. Otto le categorie oggi disponibili e che, verosimilmente, aumenteranno in futuro: arte e musica, computer & elettronica, cucina, formazione scolastica e professionale, moda e bellezza, fitness e alimentazione, salute, fai da te (casa e giardinaggio).

Accessibile a chi ha un account Google+, il servizio è a pagamento. L’utente – prima di usufruire di una consulenza – può esaminare le recensioni di altri e sfruttare l’opzione soddisfatto o rimborsato, entro tre giorni dall’utilizzo del servizio.

Secondo il Wall Street Journal si tratta di un’estensione di Google che consente di ottenere risposte che un motore di ricerca non può dare in modo esaustivo.

Personalmente sono scettico sulle prospettive di successo di questo progetto, ma non mi dispiacerà essere smentito in caso contrario. L’unico pregiudizio che ho in proposito riguarda il fatto che – come per le attività di ricerca svolte con Google, e di navigazione con il browser Chrome – Helpouts possa rappresentare un ennesimo raccoglitore di informazioni sugli utenti, da utilizzare a scopo di profilazione, pubblicità comportamentale e via discorrendo.

 
2 commenti

Pubblicato da su 6 novembre 2013 in news

 

Tag: , , , , ,

2 risposte a “Sono il signor Helpouts, risolvo problemi

  1. mario

    6 novembre 2013 at 18:52

    Io non sono affatto scettico a riguardo anzi… Peccato che sia solo in inglese e che per il nostro bel paese ancora non ve ne sia traccia ma sarà una enorme rivoluzione e permetterà di poter guadagnare qualcosa a tante persone “a spasso” e di inventarsi nuove forme di guadagno. Google oltretutto garantisce il rimborso in caso di insoddisfazione quindi sono ben avvisati gli eventuali furbetti del caso. 🙂 Io spero di NON essere smentito invece 😛

     
    • db

      6 novembre 2013 at 18:56

      Sai perché sono pessimista? Perché qui (in Rete) vedo tanta gente con le braccine corte 😛

       
 
<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: