RSS

Innovazione a basso livello di grammatica

12 Mar

Per il rilascio della carta d’identità elettronica, il cittadino – qualora il suo Comune sia abilitato al rilascio – deve prenotare un appuntamento presso l’ufficio anagrafe attraverso l’agenda predisposta nell’apposito sito web del Ministero dell’Interno. Selezionando il proprio Comune, il cittadino ha la possibilità di scorrere tale agenda – settimana per settimana – per individuare date e orari disponibili, fissare l’appuntamento e inserire i propri dati per la prenotazione. Ad un certo punto dell’iter, si imbatte in una schermata con queste indicazioni:

Qualora si ha l’esigenza di richiedere più carte di identità deve essere compilata necessariamente una prenotazione per ogni soggetto richiedente.

Chiaramente ritengo importante che finalmente la carta d’identità elettronica stia diventando realtà, ma l’innovazione non deve far perdere di vista il migliore utilizzo della lingua italiana. A meno che l’autore del testo non si chiami Petrarca o Boccaccio:

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 12 marzo 2018 in news

 

Tag: , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: