RSS

Archivi tag: immagine

Quel brutto vizio di prendere foto da Facebook

E’ assolutamente necessario frenare la pessima prassi di prendere le foto di un profilo Facebook e renderle pubbliche per completare un servizio giornalistico: non si può fare! Ne parlo a proposito di un recente fatto di cronaca: per documentarlo, alcune testate pubblicano la foto di una persona, ritenendo che si tratti di un uomo deceduto in circostanze tragiche. La foto ritrae invece il cugino della vittima: lo stesso nome e lo stesso cognome hanno indotto alcuni giornalisti superficiali a non effettuare verifiche e a pubblicare l’immagine di una persona viva e vegeta, annunciandone la morte. Un errore madornale, con conseguenze decisamente sgradevoli, che si aggiungono al cordoglio della vicenda.

La foto è un dato personale: se, ad esempio, io pubblico una mia immagine sul profilo che ho in un social network, lo faccio con l’ovvio scopo di presentarmi all’interno di quel social network. Fine. Chiunque la acquisisca per un utilizzo diverso deve chiedere l’autorizzazione alla sua diffusione. Senza autorizzazione si verifica una violazione del diritto all’immagine, tutelato dall’articolo 10 del codice civile e dall’articolo 96 della Legge 633/41 sul diritto d’autore. L’articolo 6 del Regolamento Ue 2016/679 (Gdpr), inoltre, spiega chiaramente l’obbligatorietà del consenso per trattare dati personali. In sua assenza, la diffusione di quel tipo di immagini è reato.

Quindi, cari giornalisti che trovate comodo prendere foto dai social network senza curarvi di ottenere il necessario consenso, fate attenzione e tornate alle abitudini pre-social: chiedete l’autorizzazione. Non ve la concedono? Trovate un’altra soluzione, lecita. Va benissimo anche non usare foto. In primo luogo, per non commettere un reato. In secondo luogo, per non rischiare errori di persona che potrebbero avere molte conseguenze spiacevoli.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 1 ottobre 2020 in news

 

Tag: , , , , ,

Lo sfondo storico di uno sfondo storico

WindowsXPsfondo

C’è chi l’ha sostituito subito e chi l’ha mantenuto immutato, per dodici anni, ad ospitare collegamenti, file e cartelle: è Bliss, lo sfondo predefinito del desktop di Windows XP, un’immagine che molti hanno pensato fosse artificiale, di fantasia, o ritoccata.

L’autore della foto, Chuck O’Rear , racconta di averla scattata nella Napa Valley nel 1996, su pellicola Fuji e con tecnologia analogica. Se la storia di questa immagine vi incuriosisce – e avete circa 9 minuti di tempo per soddisfare tale curiosità – potete scoprirla in un video (in inglese) realizzato da Microsoft.

 

 
Commenti disabilitati su Lo sfondo storico di uno sfondo storico

Pubblicato da su 14 aprile 2014 in curiosità

 

Tag: , , , , , , ,

Nokia Lumia EOS, ottica Zeiss da XX Megapixel

 

PreviewNokiaLumiaEOS

In rete stanno cominciando a spuntare come funghi – in maniera più o meno incontrollata – alcune immagini di uno smartphone Nokia. Le foto diffuse da Gsmarena.com e @ViziLeaks riguarderebbero il nuovo Lumia EOS, smartphone touchscreen con ottica Zeiss molto generosa, che l’indicazione riportata sul dispositivo suggerisce capace di 20 Megapixel. Tutto lascia supporre che Nokia, con queste caratteristiche, miri a migliorare la propria immagine… puntando sull’immagine.

 
Commenti disabilitati su Nokia Lumia EOS, ottica Zeiss da XX Megapixel

Pubblicato da su 6 giugno 2013 in cellulari & smartphone

 

Tag: , , , , , , ,

I vantaggi della continuità

NapolitanoOfficial

Al di là di tutte le considerazioni formulate finora sul piano politico, la ri-elezione di Giorgio Napolitano a Presidente della Repubblica potrebbe portare considerevoli vantaggi economici. Primo fra tutti, il risparmio sulle fotografie ufficiali appese negli uffici pubblici.

 
2 commenti

Pubblicato da su 22 aprile 2013 in facezie

 

Tag: , , , , ,

Un’immagine fulminante

PAPA: LA FOTO SIMBOLO DELLA GIORNATA SPIEGATA DALL'AUTORENella serata di lunedì scorso, giorno in cui Benedetto XVI ha annunciato le proprie dimissioni, è stata diffusa un’immagine destinata a diventare la foto simbolo di quel giorno. In un’era in cui è facilissimo realizzare fotomontaggi, molti l’hanno indicata come bufala. Invece è vera. Bravo Alessandro Di Meo.

 
Commenti disabilitati su Un’immagine fulminante

Pubblicato da su 13 febbraio 2013 in news

 

Tag: , , , , , , ,

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: