RSS

Archivi tag: grammatica

Vadi, a sproposito

Lo sento ogni giorno a sproposito, ma negli ultimi tempi – per una straordinaria serie di coincidenze – ne ho patito una vera e propria saturazione. Parlo dell’utilizzo spropositato di vàdi e vàdino (specifico anche l’accento) intese come coniugazioni al congiuntivo del verbo andare. A beneficio di chi serenamente ne fa uso a tale scopo, a questo proposito ricordo innanzitutto che vàdi non esiste , così come il plurale vàdino.

Al di fuori di scherzi intenzionali, Vadi e Vadino possono essere citati essendo cognomi o nomi di persone o località. È quindi errato dire vadi anziché vada, così come vadino al posto di vadano.

La questione dell’abuso di vadi e vadino (così come di altre coniugazioni errate e cacofoniche) ha radici storiche di difficile estirpazione, tanto che nemmeno i media sono riusciti nell’ardua impresa. Persino il cinema ha tentato invano di espletare l’ingrata missione: la saga di Fantozzi – iniziata nel 1975, quasi quarant’anni or sono – era riccamente farcita di scene in cui questa nefasta pratica veniva esposta al pubblico ludibrio nei toni più ridicoli. Anzi, forse l’effetto ottenuto è stato contrario: a furia di utilizzarlo scherzosamente, questo vadi si è diffuso a dismisura…

 
Commenti disabilitati su Vadi, a sproposito

Pubblicato da su 16 giugno 2014 in news

 

Tag: , , , , , , , , , , ,

Istigazione a sbattersene

Roberto Saviano, dopo il clamore suscitato da un errore grammaticale di un suo tweet, ha deciso di emulare Pirandello e Landolfi. Speriamo che se la cava.

 
Commenti disabilitati su Istigazione a sbattersene

Pubblicato da su 22 dicembre 2011 in curiosità

 

Tag: , , , , , ,

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: