RSS

COOPVoce, i dati

30 Mar

Come promesso ieri, dalla conferenza stampa di presentazione di COOPVoce sono emersi i dettagli ufficiali del servizio.

Già da aprile, ad un “campione rappresentativo di soci COOP” sarà offerta la possibilità di testarlo operativamente. Dopo la fase sperimentale, che durerà qualche settimana, i soci avranno la possibilità di acquistare SIM e ricariche nei punti vendita COOP e sul sito www.e-coop.it. I servizi offerti consistono in telefonate nazionali ed internazionali, SMS/MMS, traffico Internet e tutto ciò che può offrire un operatore mobile. Il servizio sarà fruibile dal territorio italiano e anche dall’estero.

Coop gestirà in autonomia i rapporti con la clientela, a cui saranno assegnati numeri telefonici specifici (3311 saranno le prime quattro cifre che contraddistingueranno gli utenti). Il call center di Coop risponderà al numero 188 (numerazione assegnata dal Ministero delle Comunicazioni).

Infine, un ipse dixit:

L’accordo concluso con COOP, oltre ad accrescere il valore degli asset infrastrutturali di Telecom Italia, rappresenta una risposta concreta alle aspettative delle istituzioni e dei consumatori. Questa intesa è infatti una ulteriore dimostrazione della competitività del mercato dell’accesso alle reti mobili ed è coerente con le esperienze di successo nei mercati europei” (Riccardo Ruggiero – Amministratore Delegato di Telecom Italia)

Detto questo, alzo la mano perché non ho capito una cosa letta su Tgfin (la metto in grassetto):

Quel che si sa, al momento, è che Coop non diventerà un gestore di rete, ma acquisterà traffico telefonico da Telecom e lo rivenderà ai propri soci e probabilmente anche ai loro clienti.

 
12 commenti

Pubblicato da su 30 marzo 2007 in news

 

Tag: , ,

12 risposte a “COOPVoce, i dati

  1. Luca

    31 marzo 2007 at 09:44

    Ma le tariffe si sanno?

     
  2. db

    31 marzo 2007 at 16:00

    No, sulle tariffe non ci sono stati pronunciamenti ufficiali. Ma se la fase sperimentale inizia con aprile, non credo si debba aspettare molto.

     
  3. alfredo

    31 marzo 2007 at 20:29

    Ma come sarebbe a dire – cito Ruggero – “oltre ad accrescere il valore degli asset infrastrutturali di Telecom Italia”?

    Come arguisce Quintarelli nel suo blog (http://blog.quintarelli.it/2007/03/se_lo_dice_ricc.html), Coop sara’ un “rivenditore”. Mentre nel comunicato stampa diffuso da Telecom si millanta il ruolo di “operatore virtuale”. Insomma alla fine non cambia poi molto, se alla base c’e’ Tim…

     
  4. aniceweb

    3 aprile 2007 at 09:40

    Finalmente si smuove qualcosa a livello nazaionale! Le acque erano diventate troppo torbide!

     
  5. eLGar

    1 giugno 2007 at 17:21

    L’unica tariffa disponibile è pubblicata sul sito:
    http://www.e-coop.it/portalWeb/portlets/ssbRicarica/documento.jsp?cm_path=/CoopRepository/COOP/CoopItalia/documento/doc00000043310&history=yes

    Piano tariffario: Facile Coop
    Prefisso: 3311
    Costo al minuto: 15 €./cents al minuto verso tutti
    Scatto alla risposta: 15 €./cents
    Invio sms: 15 €./cents cadauno
    Invio mms: 60 €./cents cadauno (fino a 100 kb) – 1,20 euro (oltre 100 kb)
    Navigazione Gprs/Edge: 0,6 centesimi al Kbyte.

     
  6. redda

    14 dicembre 2008 at 20:08

    ma io che sono tim posso rimanere con il mio numero telefonico e sarà possibile attivare promozioni tim se passo a coop voce???

     
    • db

      22 dicembre 2008 at 09:35

      Passare a CoopVoce (che non è più TIM) e attivare promozioni TIM? No, non sarà possibile, si tratta di due aziende diverse. CoopVoce ha una gestione commerciale e amministrativa autonoma e indipendente, per cui sarà possibile attivare solamente le opzioni e promozioni che proporrà nell’ambito dell’offerta commerciale CoopVoce.

       
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: