RSS

Uno stop al phishing Bancoposta?

17 Lug

Dal sito della Guardia di Finanza:

Arresti per Phishing

La Guardia di Finanza di Milano ha arrestato 26 persone per associazione a delinquere per lo sfruttamento di dati personali degli utenti dei servizi bancari informatici. I componenti dell’organizzazione appartenevano a due associazioni collegate (composte da 18 italiani e 8 cittadini dell’Est europeo).

L’hacker, di soli 22 anni, inviava i messaggi di posta elettronica come se fossero provenienti dalle Poste italiane. I dati acquisiti dai destinatari delle e-mail truffa confluivano su un server operante all’estero. Entrato nei conti correnti degli utenti truffati, li svuotava trasferendo le somme su carte postepay attivate da membri dell’organizzazione. Le somme di denaro venivano “monetizzate” acquistando fiches in diversi casinò in Italia e all’estero.

Le indagini sono state coordinate dal sostituto procuratore di Milano Francesco Cajani e costituiscono “il primo tentativo di affrontare in modo organico sul piano investigativo e anche contestando reati associativi, il fenomeno delle organizzazioni criminali dedite sistematicamente all’attività di phishing” come evidenziato nell’ordinanza emessa dal Gip Guida Salvini.

Vedi comunicato stampa

 

(via il Disinformatico)

 

Questa notizia mi conforta perché, sinceramente, ero parecchio stufo di ricevere mail fasulle da Poste Italiane o Bancoposta che mi segnalavano presunti accessi fraudolenti, nuovi servizi antispam, Premi fedeltà solo per carpirmi le credenziali di accesso, peraltro inesistenti (non sono cliente delle Poste, se non per la corrispondenza che ricevo o spedisco).

 

Non so se la rottura di queste mail finira, ma non c’è pace, comunque. Ora infatti mi arrivano nuovi messaggi, che sparano nel mucchio con miglior mira, giocando sul fatto che molti di noi possiedono almeno una carta di credito (cliccate per ingrandire):

phishingcartasi.jpg

 

E’ il caso di ricordare che CartaSi non c’entra nulla con mail di questo genere? No, vero?

 

 

 

 
3 commenti

Pubblicato da su 17 luglio 2007 in news

 

Tag: , ,

3 risposte a “Uno stop al phishing Bancoposta?

  1. Antonio Vergara

    18 luglio 2007 at 10:11

    non penso che basti ad eliminare il problema, comunque meglio di niente.

     
  2. Sergio

    24 luglio 2007 at 10:24

    Ora mi spiego il fatto che da qualche giorno non arrivavano più…….in compenso sono cominciate quelle di Banca di Roma, Banca Intesa, Banche Italiane etc……sarà dura vincere questa battaglia!!!!

     
  3. FabKL

    21 marzo 2009 at 09:31

    Il Phishing si puo’ vincere in maniera semplicissima, come descritto qui
    http://stopphishing.myblog.it/english/
    ma forse tutti i vendtori di tecnologia in questo senso…. non sono cosi contenti
    se lo ritenete utile… diffondete

     
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: